Chi Siamo

Si è costituita a Parma sabato 28 novembre 2015, presso la Sala Consiliare del  Comune, con la firma dell’ Atto Costitutivo, l’Associazione culturale “Centro Nazionale di Coordinamento delle Maschere Italiane” come fortemente richiesto dall’Assemblea delle oltre 200 maschere riunite a Parma il 24 maggio 2015.

L’Associazione vuole valorizzare il ruolo culturale storico della maschera allegorica italiana che é sintesi espressiva del binomio “Tradizioni” e “Tipicità” delle comunità locali  e dei territori.

L’idea di lanciare una manifestazione che raccogliesse in un’unica sede i soggetti rappresentativi delle maschere allegoriche italiane era venuta alcuni anni fa a Maurizio Trapelli, Al Dsèvod, la maschera allegorica di Parma, ed è stata fatta propria da centinaia di maschere di tante regioni italiane. L’obiettivo è quello di far conoscere alla collettività questo importante patrimonio fatto di cultura e tradizione veicolato con garbo ed umorismo, approccio favorevole alla massima divulgazione del messaggio.

La maschera allegorica, infatti, coniuga la piacevolezza di uno storico spettacolo e l’utile fine di valorizzare il patrimonio culturale e sociale di un territorio; unisce cultura e spettacolo, tradizioni e storia, prodotti e produzioni, collabora cioè a mantenere vivo il patrimonio culturale italiano, fatto di tradizioni popolari, di dialetti, di prodotti tipici, di bellezze architettoniche ed ambientali. Maschere maggiormente note a livello nazionale come Pulcinella, Gianduia, Sandrone, Brighella, Arlecchino, ecc, ma anche meno note come  Pescarello Scherzarello, il Bicciolano, le Landzettes, lo Dsèvod insieme rappresentano le molteplici sfaccettature del grande ed unico capitale italiano.

Alla quarta edizione di “Maschere Allegoriche a Parma”, manifestazione che solitamente ha luogo nella tarda primavera, le oltre 200 maschere presenti nella sala Aurea della Camera di Commercio di Parma hanno dato il via alla costituzione in Associazione Culturale denominata “Centro Nazionale di Coordinamento delle Maschere Italiane”, con la finalità di valorizzare e promuovere questa variegata e significativa realtà.

I firmatari dell’Atto Costitutivo certi di interpretare la volontà precedentemente espressa dall’Assemblea di maggio hanno approvato lo Statuto ed il Regolamento; hanno eletto il Consiglio Direttivo e le cariche previste dallo Statuto nominando lo Dsèvod come primo presidente e la sede nella città di Parma. E’ partita la campagna di adesione aperta alle Maschere ed ai Gruppi di maschere (Soci ordinari), ma aperta a tutti quanti sono interessati culturalmente al settore che potranno iscriversi come persone fisiche, come persone giuridiche in rappresentanza di una associazione, pro loco , comune, ecc o come socio sostenitore. La domanda di iscrizione, che va completata con il versamento della quota associativa annuale di euro 20, sarà approvata dal Consiglio Direttivo.

Sabato 14 maggio 2016, alle ore 18, si è tenuta la prima Assemblea nazionale di tutti i soci del Centro di Coordinamento per la prima verifica dei passaggi fino ad ora effettuati e per la presentazione del programma nazionale dell’Associazione.

Un’ Associazione importante, quindi, per valorizzare a livello nazionale la maschera italiana come espressione e sintesi culturale dei tanti territori che rendono ricca la storia e la cultura dell’Italia.

Nell’ area Download sono scaricaribili i documenti relativi al Centro Nazionale di Coordinamento delle Maschere Italiane.