Mostra d’arte contemporanea, I love My Mask: amo la mia mascherina.

  • Home
  • Mostra d’arte contemporanea, I love My Mask: amo la mia mascherina.

Mostra d’arte contemporanea, I love My Mask: amo la mia mascherina.

Category: News, Uncategorized

I love My Mask: amo la mia mascherina.
Un’importante mostra dal 13 al 23 settembre a Suzzara (MN)

“Suzzara città del Premio”, un centro mantovano industriale, noto per un famoso premio nato con il realismo figurativo ad opera di Cesare Zavattini e Dino Villani nel 1948, che ha dato vita ad un’importante Galleria d’arte è stato, domenica 13 settembre, alle ore 10.30, l’occasione dell’inaugurazione per una manifestazione nella quale lo Dsèvod,al secolo Maurizio Trapelli, ha partecipato in costume, ad una manifestazione pubblica dopo il lockdown.

L’opportunità è stata data da una mostra diarte contemporanea ideata dall’artista Grazia Badari, che ha coinvolto molti suoi colleghi a realizzare opere sul tema delle mascherine, dal titolo allusivo “I love My Mask Amo la mia mascherina”.

La sua proposta ha avuto il sostegno dell’Associazione Gli Amici del Premio, quella di Amici del Museo, la Pro Loco e il Comune di Suzzara nella sede della Pro Loco fino al 23 settembre.

Marzio Dall’Acqua, storico dell’arte e amico delle maschere italiane che presentava le opere in pittura e scultura di diversi artisti non solo locali ha pensato di collegare la mostra alla diffusione della conoscenza del Centro Nazionale di Coordinamento delle Maschere Italiane, di cui Trapelli/Dsèvod è presidente alla manifestazione, poiché il tema si presta a riflessioni più ampie che la semplice pandemia in corso.

Gli artisti hanno affrontato il tema con opere in diversi stili, diversi materiali, ma anche diverse suggestioni sia positive che negative.

Hanno esposto opere: Grazia Badari, Eristeo Banali, Caterina Borghi, Giuseppe Branà’, Ferdinando Capisani, Luciano Lipreri, Franco Mora, Carlo Moretti, Antonella Gnocchi, Isa Gorreri, Roberto Pedrazzoli, Paolo Pasotti, SergioRiviera, Laura Spagna ed ElioTerreni.

Lo Dsèvod e Dall’Acqua hanno descritto il Centro Nazionale di Coordinamento e il loro obiettivo di creare un registro delle maschere italiane di ottenere per le Maschere Italiane la dichiarazione UNESCO di “Patrimonio immateriale dell’umanità”.